L’approccio della FitMed, segue, lavorando in via schematica, soprattutto la metodica Mézièrista.

Tale metodica consiste prima di tutto nel normalizzare secondo alcuni criteri la forma (struttura) di un corpo, sapendo che è essenzialmente tramite il gioco di retrazione e raccorciamenti muscolari che si manifestano i dismorfismi (scoliosi, iperlordosi, cifosi, ginocchio varo o valgo, cancellazione delle curve, ecc). Riassumendo, se la forma di un corpo è deformata la funzione che ne consegue è falsata. Se vi sono disarmonie morfologiche vi saranno compensi e/o cattive sinergie, quindi potenzialità di patologie e di dolore.

  • Il movimento è la vita, tutte le strutture anatomiche sono in movimento le une in rapporto con le altre
  • La struttura determina la funzione
  • L’omeostasi che è la capacità dell’organismo di riequilibrarsi e di autoripararsi

Molto spesso il male è distante dal posto di origine, quindi non bisogna confondere la causa del male ed il sintomo! Si constata così che molto spesso il dolore appare in zone di compensazione e che il vero male resta nascosto nell’ombra, senza manifestarsi.

“Il male non è mai là dove si manifesta”, dixit Mézières.

Risulta così evidente l’inefficacia di una terapia che si rivolge unicamente ai sintomi nel quadro di una patologia cronica. Ed anche nei casi acuti, la vera causa delle vostre lombaggini o torcicolli si trova in parti diverse dalle lombari e cervicali. Al contrario, attraverso il metodo Mézières, eseguito con precisione dal terapista, sarà possibile curare alla radice tanto le patologie che causano il dolore quanto le reali cause dalle quali esse si manifestano.